Ci piace definire le RCM week come settimane di vacanza didattica… Per riassumerle in poche parole potremmo dire: Divertimento, progressi al giusto ritmo, scoperta di nuovi territori.

Normalmente le vacanze estive ruotano intorno ad uno specifico argomento (nel 90% dei casi il mare!), così come le settimane bianche sono votate al divertimento sugli sci.

Pensate di fondere i due concetti. Pensate ad una vacanza in cui conoscerete nuove persone, nuovi riders, affronterete nuovi percorsi, divorerete dislivelli e passaggi tecnici sotto la supervisione di un istruttore sempre presente, che vi permetta di progredire senza esagerare e senza forzare mai la mano. Ma soprattutto pensate di affrontare una settimana con un gruppo di persone che amano la MTB almeno quanto voi!

Alle RCM week si vive, anzi, si respira la MTB in un ambiente disteso e rilassato, con la consapevolezza di non dover correre per fare quella discesa in più, di non doversi affannare per raggiungere il gruppo che non ci aspetta, con la gioia di brindare tutti insieme alla giornata appena trascorsa e agli obiettivi raggiunti… pronti per ripartire ancora più carichi l’indomani.

Ogni anno le settimane creano dei gruppi di lavoro davvero belli, in cui ragazzi di varia zone d’Italia si riuniscono portando le loro esperienze, accrescendo il senso di appartenenza al gruppo RCM, e soprattutto condividendo del tempo prezioso (il tempo libero!).

Fino al 2017 l’unica location prevista era Sauze d’Oulx. La bellissima località piemontese ha dalla sua un territorio e dei sentieri davvero stupendi. Non ci si annoia mai delle sue piste naturali molto in linea con gli standard dei tracciati Enduro attuali. La risalita poi è rapida e la logistica davvero ottima. La settimana è studiata per essere una full immersion nel mondo bike, dalla mattina quando si fanno i controlli di routine sulle bici, alla sera quando le bici vengono ricontrollate dopo una giornata di bike park e lezioni, così come all’aperitivo in cui si visualizzano le fotografie per andare a rivedersi in 3° persona, tutto il tempo disponibile è dedicato al rider e alla sua voglia di andare in bici.

Quest’anno abbiamo però anche introdotto Livigno. La località non ha bisogno di presentazioni e il paese, davvero vivo e bellissimo, permette un approccio più ampio alla montagna. Ecco che le lezioni erano comunque disponibili sull’intera giornata, ma il ritmo era più serrato al mattino per permettere a chi ne avesse avuto voglia, di rilassarsi con una passeggiata tra i negozi, o stando in famiglia. In questo piccolo angolo di Lombardia incastrata tra due lembi di terra Svizzera infatti si può godere di tutti i servizi di una località montana all’avanguardia.

A coronare il tutto, due escursioni con le guide locali nelle vallate che circondano il paesino (più di una volta abbiamo attraversato il confine in bici!), paesaggi pazzeschi e mangiate in Malga valevano decisamente il prezzo del biglietto.

Ci sentite parlare di ragazzi, dovremmo però specificare che si tratta di adulti, l’età di questi eventi varia statisticamente dai 30 ai 50 anni.

Che dire quindi… godetevi la gallery che abbiamo preparato per voi, vi aspettiamo il prossimo anno con una succulenta novità!!!! Abbiamo una terza località già pronta ad accoglierci… state sintonizzati e scegliete dove andare nelle prossime vacanze!