Seleziona una pagina

Sestri Levante è un piccolo paese della costa Ligure ad un passo da Genova in direzione Est, Levante appunto. L’Enduro qui ha avuto un successo esponenziale e in inverno è la mecca per molti rider del centro Nord. Facilmente raggiungibile dalla _YAR2503Toscana, così come dalla Lombardia e dal Piemonte è infattiben servito dall’ autostrada e presenta sentieri molto tecnici e percorribili anche in condizioni di bagnato. Insomma è un jolly non da poco per chi vuole girare anche d’inverno, qualunque condizione meteo ci sia nel week end._YAR4159

Partendo da questo presupposto, eravamo tutti carichi nonostante le previsioni non volgessero al meglio.

L’incontro al mattino presto avviene davanti all’hotel Miriam, che accoglierà coloro che la sera dovranno alloggiare in loco. Anche il furgone dei ragazzi di Break Bike è già pronto quando i partecipanti iniziano ad arrivare e si caricano velocemente le bici nel carrello.

_YAR4172In quanto corso intermedio, e vedendo tutti fremere dalla voglia di partire, decidiamo di velocizzare al massimo le operazioni di controllo e impostazione della bicicletta, operazioni comunque svolte poiché necessarie.

Il primo trail che decidiamo di affrontare è Mimose. Se a qualcuno questo nome non dice niente, chiunque l’abbia già percorso, sa che stiamo parlando di un trail molto ritmico e tecnico al tempo stesso. Il mix perfetto di velocità e asprezza del terreno che non lascia un attimo di sosta a braccia e gambe.

Durante la mattinata troviamo il tempo per fare due discese e fermarci ad _YAR3843analizzare alcune tecniche di guida già avanzata. Si parla infatti di tempi di ingresso e uscita curva, così come di anticipi e traiettorie. Il fotografo Yari continua a sparare le sue raffiche e, come sempre, a fine giornata il suo lavoro palesa la propria importanza a tutti i partecipanti che si stupiranno nel rivedersi in posizioni strane o fuori linea._YAR4198

Dopo un super pranzo all’Articiocca, localino veramente particolare nel centro di Sestri, si riparte per esplorare tutta la montagna che sovrasta la città e per affrontare e analizzare gli strettissimi tornantini di “Cacianca”, altro tracciato portato alla ribalta dalla gara di Enduro che tutti gli anni si svolge qui a sestri, e i ripidoni di Sant’Anna, _YAR2969lunghissima discesa che finisce a 3 metri sul livello del mare… se non fosse per la ferrovia che interrompe la strada in pratica finirebbe sul lungomare.

_YAR2670Ben 5 discese per questa prima giornata, una cifra che per i più allenati sembra normale ma che, in fase di corso, con la ripetizione di diversi passaggi, e con la concentrazione sempre alta per mettere in pratica le tecniche analizzate, diventano un bel numero. Meritata birra di fine giornata e poi tutti a riposarsi confidando che la notte porti consiglio ma non acqua.

La domenica mattina ci accoglie un terreno bagnato, ma fortunatamente non piove. Pensare che solo a Genova, a poche decine di km in linea d’aria, l’acqua scendeva copiosamente. _YAR4354Ecco quindi che anche per il secondo giorno il rischio pioggia è sventato e possiamo goderci un Mimose umido ma non fradicio, con solo un paio di punti leggermente scivolosi._YAR4285

Nuovamente si lavora sui passaggi più tecnici in ottica velocità e sicurezza e per il pomeriggio decidiamo di spostarci sopra Levanto, oltre il passo del Bracco, per andare a percorrere una discesa con qualche saltino artificiale su cui poter lavorare in modo specifico. Il sole ormai splende e dopo aver sbagliato momentaneamente strada, troviamo finalmente la discesa che cercavamo e lavoriamo ancora un po’ sul bunny hop e sulle migliori tecniche per affrontare i drop che ci si presentano. Un ultimo lungo sentiero, con il consueto panorama sul mare che questa parte di Liguria ci ha ormai abituato a vedere, ci accompagna fino al tramonto e dipinge sorrisi sui visi dei ragazzi che si preparano a impacchettare tutto e tornare a casa. Un gran week end che dimostra ancora una volta la validità di questa località ligure. Se non ci siete mai stati, vi consigliamo di farci un pensiero.

RCM Staff.

_YAR4474