Gemona del Friuli per noi significa “rischio pioggia”. Arrivati alla 5° edizione, e nello specifico ai giorni n° 11-12, abbiamo beccato finalmente un giorno di sole v_YAR4044ero (la domenica). Fortunatamente il terreno è tra i più drenanti che abbia mai visto e si gira tranquillamente anche sotto la pioggia che, comunque, in questa edizione si è presentata solo durante il pranzo del sabato, quindi mentre eravamo all’asciutto impegnati a recuperare le calorie perse durante il riding mattutino

Con il sole alto in cielo capisco perché questo piccolo paesino sia meta di turismo sportivo e non. I panorami sono davvero unici e molto particolari. Né prettamente montani, né metropolitani… una via di mezzo.

IMG_8610La cittadina inoltre è sempre al centro di numerosi eventi mondani. Numerosi gli eventi legati agli sport outdoorIMG_8614 come i campionati di parapendio, gare miste di arrampicata, corsa in montagna e mtb e mille altri eventi per grandi e piccini

Ma lo spirito di aggregazione locale non si limita al motto “Gemona città dello sport”, quantomai calzante, ma si spinge anche con eventi assolutamente mainstream. Questo week end per esempio è stato fatto il guinnes dei primati per il tiramisù più grosso del mondo, più di 3000kg!

_YAR5422Non abbiamo potuto gustarlo però, eravamo infatti troppo impegnati a scendere dalle bellissime discese offerte da questa località che, due anni fa, è stata anche teatro di una tappa del superEnduro._YAR6013 Qui il terreno duro, come detto inizialmente, permette di girare in qualunque condizione. La zona bassa della montagna presenta tracciati senza grosse difficoltà tecniche, perfetti per lavorare sulle basi nella prima parte di corso. Salendo di quota il sottobosco si fa invece più fitto e affiora un po’ di terra dalle rocce. Queste zone sono quindi meno fruibili in caso di pioggia ma drenano rapidamente e, a mio avviso, presentano ostacoli divertenti e adatti a tutti i gusti.Radici e appoggi naturali si susseguono nei continui cambi di pendenza e si perdono 800m di dislivello con gusto.

_YAR6169Il gruppo di questo week end era decisamente eterogeneo. Si inizia dal biker di lunga data che aveva mollato il crosscountry negli anni 90 perché noioo, e ha ritrovato la voglia e lo stimolo nel moderno mountainbike che, come sappiamo, ben combina la _YAR4463fatica con l’adrenalina e il gusto di vivere esperienze con altri “bambinoni”. _YAR6376Si arriva al biker novizio che, trascinato da amici e conoscenti, si trova a volerne sapere sempre di più, più informazioni, più esperienze, più prove e più conferme. Insomma, come spesso accade, per due giorni siamo tutti uguali, ci si diverte tutti insieme, in un gruppo che riunisce 2 o 3 generazioni, molteplici estrazioni sociali e culturali. E sapete quale è la cosa più bella…che questo fenomeno accade al nord, al sud, ad est o ad ovest, in Italia e all’estero.

 

_YAR6233Come al solitolo sport praticato con la giusta mentalità unisce, diverte, esalta. Ne siamo profondamente convinti e siamo contenti di essere sempre fedeli alla nostra mission, di condividere con voi il nostro tempo e le nostre energie per vedere che tantissimi, ovunque, condividono la visione “Raida come Mangi” della MTB.

 

Jack