Ed eccoci con un nuovo RCM Tech, uno di quelli che escono non a caso quando fa brutto, perchè? Perchè parliamo di Forkover, un materiale che noi utilizziamo per proteggere i nostri mezzi (telai e forcelle sopratutto) dalle mille situazioni negative che affrontiamo in ogni uscita. Pietre, colpi, trasporto nei furgoni o nelle seggiovie dei park e poi….quando il meteo non ci aiuta il fango fa il resto!
Bene, oggi non racconteremo soltanto la nostra “visione” ma chiediamo direttamente a chi produce questo protettivo (che è anche un biker come noi), come nasce e di cosa stiamo parlando. Quindi eccovi alcune domande, schiette e dirette a Davide Reina di Forkover, con l’aggiunta di alcuni nostri commenti e feedback della stagione che sta volgendo al termine:

1) Fa’ : Forkover….Cos’é e a cosa serve?

Forkover:  è una protezione adesiva trasparente, pre-sagomata in appositi kit studiati per proteggere forcelle, telai e pedivelle mtb.
Realizzata tramite materiali innovativi, altamente performanti, vi basterà applicarla facilmente e in pochi minuti sarete protetti da segni da usura, abrasioni, graffi e urti.
Forkover è un prodotto pensato per i riders, derivato dalla nostra esperienza sul campo e nato dall’esigenza di proteggere le nostre mountain bikes.
Forkover può inoltre essere completamente personalizzato su richiesta, diventando inoltre un prodotto che da ottima visibilità per chi ha un noleggio, una scuola o una attività legata alla mountain bike e vuole promuoverla o semplicemente per chi vuole avere un look unico e inimitabile!

Fa’ : Noi l’abbiamo applicata all’inizio dell’anno (2017) direttamente all’arrivo delle nostre bici e non l’abbiamo mai sostituito interamente. Siamo andati ad integrare con alcune patch zone scoperte (particolari dei nostri mezzi) o consumate durante la stagione (un’anno di corsi /eventi sono lunghi per tutti i materiali).

2) Fa’ : Di che materiale è fatto?

Forkover: utilizziamo 2 materiali differenti per le nostre pellicole:
– ELEPHANT GUARD: Realizzato in materiale totalmente trasparente e non ingiallente con profilo sottile per non far depositare residui di polvere, offre una eccellente protezione contro le abrasioni, i sassi e gli urti, mantenendo intatto il look originale della vostra forcella o telaio in un peso praticamente nullo.
Consigliato per tutti gli usi dal Downhill al Cross country passando per l’ Enduro/All mountain.

-IMPACT GUARD: Realizzato in cristal morbido e trasparente, spessore 350 micron, si tratta di un materiale laminato conformabile, usato da anni nel settore del motocross, molto resistente agli impatti appunto e agli agenti che potrebbe danneggiare le parti più esposte.
Consigliato per un uso Downhill e Freeride più estremo.
Lo stesso materiale può essere personalizzato a piacere nella sua versione CUSTOMIZED.

Fa’ : in RCM utilizziamo l’Elephant Guard perchè è discreto, protegge e lascia i nostri mezzi originali come arrivano direttamente da Bergamont Italia. Confermiamo che, se applicato come suggerito, non ingiallisce, non si alza nei bordi e, in pratica, non si vede (e per il peso….è irrisorio).

3) Fa’ : Ma è sottile, quasi non si vede…..ma funziona?

Forkover: il nostro ELEPHANT GUARD in effetti è più sottile rispetto a quello a cui siamo abituati, ma non dobbiamo farci ingannare da questo. La sua particolare formula gli permette di essere un materiale malleabile quando viene scaldato e applicato per poi indurirsi quando torna a temperatura normale. Questo ci permette di introdurre il concetto di voler far scivolare via le cose sopra di esso e non di voler eventualmente cercare di fermare le forze degli impatti contro i nostri telai.
Questo concetto è molto importante per noi e sta alla base della nostra filosofia, oltre al fatto di voler rimanere sempre il più possibile neutri e trasparenti senza voler “inquinare” il look delle biciclette.

Fa’ : Come già detto, non si vede, al massimo si nota perchè, essendo lucido, in controluce è più brillante. Per quanto riguarda il concetto del far “scivolare” le cose è un concetto che sposiamo molto anche perchè l’alternativa è proteggere le nostre bici con materiali molto spessi o comunque non sicuramente “discreti”, non leggeri e con un effetto “copro tutto così non si rompe nulla” – ma non mi godo neppure la vista del mio telaio preferito (il mio).

4) Fa’ : Cosa succede quando lo toglierò?

Forkover: Abbiamo visto che anche dopo parecchi anni di utilizzo non succede assolutamente niente, il materiale è perfettamente trasparente e basterà scaldare nuovamente la pellicola con un normale asciugacapelli e rimuoverla.
Non lascia residui di colla e la nostra bici sembrerà nuova come quando l’abbiamo comprata (molto utile quando la rivendi).
Attenzione sulle forcelle perchè diversamente dai telai, le grafiche delle forcelle non hanno mai uno strato protettivo di vernice trasparente sopra di esse ed è possibile che l’adesivo quando rimosso se le porti via.

Fa’ : nessun problema a rimuovere le pellicole dopo mesi di utilizzo (vero per le forcelle)

5) Fa’ : E’ facile da applicare? Se mi sbaglio cosa succede?

Forkover: L’applicazione è facile, se sai cambiare una camera d’aria sai fare anche questo, ed è resa ancora più semplice dalle conformazioni e dai tagli che offriamo sui nostri kit, basta aiutarsi con un normale asciugacapelli e preparare la superficie di applicazione prima pulendola a fondo.
Per una migliore resa, consigliamo di utilizzare un cavalletto porta bici che tenga ben ferma la bici e di seguire le istruzioni che troverete all’interno o le nostre guide video sul sito.

Fa’ : Tutto facile ma….. non bisogna avere fretta sia nell’applicazione sia nella rimozione. Se l’applicazione è fatta con calma il lavoro è esteticamente straordinario e duraturo nel tempo. Se si fa in fretta non succede nulla di grave se non che la pellicola non aderisce perfettamente in ogni parte, sopratutto nei bordi e va risistemata (o ridotta) quando questo succede.

Qui alcuni link dove trovare i prodotti Forkover, scoprire i tutorial di come applicare il materiale e varie spiegazioni con esempi pratici:
www.forkover.bike
www.instagram.com/forkover/

A presto!
Fa’ – RCM Staff